035.0522105 info@fmdc.it
LOGO-splna

Contatti

Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare
Via Prata, 17
24043 Caravaggio (BG)
Tel. 0363 53912

Per maggiori info visita il sito della “Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare”
www.scuolaprof.it

o vai alla nostra pagina Facebook

Cos’è la Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare? 

Ai ragazzi che vogliono essere preparati a entrare nel mondo del lavoro la Fondazione Maddalena di Canossa offre un percorso di formazione professionale, che si tiene presso la sede di Caravaggio (BG), la Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare. Si tratta di un corso di studi professionali destinato a studenti che devono assolvere l’obbligo di istruzione e hanno conseguito il diploma di Scuola Secondaria di I° (ex licenza media). Viene data priorità ai ragazzi nella fascia d’età compresa tra i 14 e i 16 anni.

Il corso è della durata di tre anni con qualifica di Operatore Agricolo e possibilità di un quarto anno con diploma di Tecnico Agricolo.

Il percorso prevede 990 ore annue con frequenza obbligatoria dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 14.00; le lezioni dell’area della professione si svolgono presso gli spazi della scuola quali laboratori attrezzati, serra e terreno didattico, oltre che in aziende partner del territorio. Sono infatti organizzati stage presso primarie realtà agricole e industrie agroalimentari della zona, che hanno accolto con entusiasmo questa iniziativa che ha il pregio di far incontrare concretamente le nuove generazioni di lavoratori, maggiormente qualificati e consapevoli del proprio ruolo, con le reali esigenze occupazionali delle aziende del territorio.

Nella Scuola per lavorare nell’Agroalimentare formiamo figure professionali in grado di operare su tutte le fasi della filiera, dalla produzione della materia prima in azienda fino alla trasformazione.

Al termine del percorso di studi oltre il 50% dei nostri studenti trova impiego l’anno successivo al conseguimento del titolo formativo in:

  • aziende florovivaistiche (vivai, garden center, cooperative, negozi di fiori) ed imprese di manutenzione aree verdi;
  • medie imprese che operano nella trasformazione del latte e aziende agricole del settore agroalimentare.

La Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare è abilitata all’erogazione di formazione professionale in Diritto-Dovere di Istruzione e Formazione della Regione Lombardia, che prevede la copertura delle spese scolastiche di ogni studente titolare di dote.

Breve storia

La Scuola per Lavorare nell’Agroalimentare di Caravaggio è un fenomeno piuttosto singolare.
Per come è nata e per la rapidità con cui è cresciuta. Nasce infatti dalla sollecitazione di alcuni imprenditori del settore della pianura, che si sono rivolti alla Fondazione Maddalena di Canossa di Bergamo, che gestisce un prestigioso istituto scolastico in Bergamo, l’Imiberg, chiedendo di realizzare un centro di formazione professionale rivolto all’agricoltura nella Bassa Bergamasca.

Una sensibilità aperta e umile, che ha a cuore il “bene dei ragazzi”, ha portato alla creazione di una realtà scolastica rivolta ad uno sbocco occupazionale incontrando il favore di un territorio operoso e radicato nella propria tradizione oltre che sensibile ed attento alla crescita delle nuove generazioni.

Tutto ciò avveniva nel 2009 con una classe di 15 studenti e oggi la scuola ha più di 100 allievi.

L’utenza proviene principalmente dalla Bassa Bergamasca, dall’Alto Cremonese e dall’Est Milanese; i numeri degli iscritti sembrano confermare come sempre più ragazzi siano interessati al mondo agricolo e agro-industriale.

Il segreto di questo successo sta proprio nel fatto che il percorso di studi non nasce in astratto, ma dalle esigenze del tessuto imprenditoriale locale unitamente alla convinzione che la formazione passi anche attraverso un percorso professionale. Inoltre non va dimenticato l’aiuto della Fondazione “Don Pidrì e Don Pierino”, del Comune di Caravaggio e della BCC – Banca di Credito Cooperativo di Caravaggio Adda e Cremasco e della parrocchia di Caravaggio, tutti in sintonia per un obiettivo comune: i giovani e il loro futuro. È questo infatti l’impegno che la scuola si propone: trovare un’occupazione ai giovani dopo il conseguimento della qualifica. La Scuola per lavorare nell’Agroalimentare deve essere infatti un bacino nel quale le aziende “pescano” il futuro personale. Per una realtà come quella della Bassa Bergamasca, la cui economia si basa prevalentemente sul mondo agricolo, la Scuola riveste pertanto una notevole importanza. L’agricoltura, la principale risorsa del nostro territorio, è infatti alla continua ricerca di giovani professionisti preparati, capaci di crescere rapidamente, valorizzare la propria carriera e contribuire efficacemente al suo sviluppo economico.

L’Agroalimentare è formazione professionale tra agricoltura e territorio: un futuro ben seminato in cultura e lavoro.